Sheep

Non vorrei urtare la suscettibilità di nessuno, ma vorrei esprimere il mio pensiero su alcuni atteggiamenti diffusi che stanno iniziando ad inquietarmi.

Sui social network è ormai prassi comune quella che un mio amico chiamava “la proprietà transitiva del belato”, cioé la vera e propria compulsività nel rendere “proprio” qualsiasi evento accada, anche se sono in palese contraddizione tra loro. Alcuni esempi:

“Giornata della memoria…” – SIAMO TUTTI EBREI
“Israele massacra i civili a Gaza…” – SIAMO TUTTI PALESTINESI
“Muore un motocicista” – ADDIO PICCOLO EROE
“Valentino Rossi evade il fisco” – CHI GUARDA IL MOTOMONDIALE E’ UN COGLIONE
“Si suicida un precario” – SIAMO TUTTI PRECARI
“Si suicida un operaio” – SIAMO TUTTI OPERAI
“Si suicida un piccolo imprenditore” – SIAMO TUTTI PICCOLI IMPRENDITORI
“Si suicida un omosessuale” – SIAMO TUTTI OMOSESSUALI
“Maltrattamento animale” – SIAMO TUTTI ANIMALISTI
“Buona cucina” – PERCHE’ SE NON C’E’ IL BACCALA’….
“Ogm” – SIAMO TUTTI AGRICOLTURA BIOLOGICA
“Precariato della ricerca” – SENZA LA RICERCA NON SI VA DA NESSUNA PARTE
“Facebook 1” – FACEBOOK E’ UNA MERDA, CHI STA SU FACEBOOK E’ UNO SFIGATO
“Facebook 2 – dopo un crash del sistema” – ARGH NON FUNZIONA FACEBOOK, ANDIAMO TUTTI SU TWITTER

e potrei andare avanti all’infinito.

Ma siamo sicuri di essere tutte queste cose ?

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s